SCUOLA

CARRIERA SCOLASTICA

  • Anno 2003: supplenza presso istituto comprensivo “G.Ferraris” di Livorno Ferarris (VC) nella materia “Educazione Tecnica – A033”.
  • Anno 2010: commissario d’esame di stato presso istituto “G.Ferarris” di Vercelli (Ist.Agrario) nella materia “Topografia Generale, Costruzioni rurali e Disegno – A072”.
  • Anno Sc. 2010-2011: docente presso l’istituto “Lancia” di Borgosesia (VC) nella materia “Fisica – A038”.
  • Anno Sc. 2011-2012: docente presso istituto “G.Ferarris” di Vercelli (Ist.Agrario) nella materia Topografia Generale, Costruzioni rurali e Disegno – A072″.
  • Anno Sc. 2012-2013: docente presso l’Istituto per geometri “Cavour” di Vercelli nelle materie “Matematica applicata – A048 e Topografia Generale, Costruzioni rurali e Disegno – A072”.
  • Anno Sc. 2013-2014: docente presso gli istituti tecnici “Lancia” di Borgosesia (VC) e “Sergio Ronco” (Ist. Alberghiero) nella materia “Fisica – A038”.
  • Anno Sc. 2014-2015: docente presso l’istituto tecnico “Lancia” di Borgosesia (VC) nella materia “Fisica – A038”.
  • Anno Sc. 2015-2016: docente presso l’istituto privato Paritario “Sella” di Novara (NO) nella materia “Fisica – A038”.

CONSIDERAZIONI CIRCA LA SCUOLA E L’INSEGNAMENTO

Giugno 2016.

Dopo 8 anni di insegnamento consecutivo, e molti di più se si considerano anche le supplenze brevi, viene meno la mia fiducia per il sistema scuola italiano. Profondamente deluso dagli indirizzi educativi e didattici che mi son trovato a dover condividere e – obtorto collo – a dovere fare miei, con il rammarico per l’aver abbandonato quella che dovrebbe essere la professione più bella del mondo, lascio l’insegnamento.

A queste condizioni il mio contributo alla scuola è nullo, quindi mi faccio da parte.

Resta la preoccupazione per un sistema che sta collassando su se stesso, che non forma più, né tantomeno riesce più ad educare, e per queste giovani generazioni che, in balia di se stesse e di una società decadente che le sta traviando, presto si accorgeranno di quanto male abbia fatto loro una scuola come quella attuale.